english version english

[(Can / Leaf)]

Wakeupandream e SMMAVE Centro per l'Arte Contemporanea presentano: 

Julia Kent alla Misericordiella
sabato 27 maggio, dalle 19
via fuori porta San Gennaro 15, 80137, Napoli

A quasi sei anni dall'ultima esibizione solista in citt, torna a Napoli la violoncellista e compositrice canadese Julia Kent. 
Julia suoner in un luogo speciale, abbandonato per oltre mezzo secolo e ancora poco noto a tanti: la chiesa di Santa Maria della Misericordia ai Vergini, detta "La Misericordiella". Un evento nell'evento, dunque; un intreccio di suggestioni e un gioco di rimandi e riverberi tra musica, memoria e contemporaneit. 

Il concerto inizia alle 21. Dalle 19 alle 20.30 visite guidate al complesso di S. Maria della Misericordia
Posti limitati, per partecipare seguite questo link: https://goo.gl/CyMXmi 

[il contributo sosterr il lavoro volontario di recupero e valorizzazione dell'antica chiesa della Misericordiella e del suo ipogeo (XVI-XVII sec.) che l'associazione SMMAVE Centro per l'Arte Contemporanea sta portando avanti con l'intento di rendere fruibile il complesso e farne un luogo di ricerca e produzione artistica]

info@smmave.it
info@wakeupandream.net
3497702287
......................................................................................

JULIA KENT (Can / Leaf)

Julia Kent nata a Vancouver, in Canada, e vive a New York. Compone facendo uso di violoncello, loops, suoni ambientali e tessiture elettroniche. La sua impronta musicale stata descritta come cinematica e impressionista, organica e forte, e impegnata e spiccatamente personale". 
Dopo esperienze importanti e formative in band come Rasputina e Antony and the Johnsons, Julia Kent ha intensificato negli ultimi anni l'attivit solista arrivando a realizzare ben quattro album e un ep. "Delay" (Important, 2007) era ispirato dalla riflessione sul disorientamento legato al senso del viaggio, "Green and Grey" (Tin Angels, 2011) evocava musicalmente il rapporto tra processi organici e tecnologia, mentre "Character" (il primo per la prestigiosa label inglese Leaf, uscito a marzo 2013) era un'esplorazione all'interno del s, un viaggio nella propria geografia interiore.
La musica della Kent stata utilizzata nelle colonne sonore di diversi film (un suo brano figura in "This must be the place" di Paolo Sorrentino) e come accompagnamento di performance teatrali e di danza; ha suonato in Europa e Nord America, esibendosi durante festival come il Primavera Sound a Barcellona, il Donau Festival in Austria e l'Unsound Festival a New York. 

"Asperities" uscito il 30 ottobre 2015 ed il quarto album solista di Julia Kent, il secondo sulla prestigiosa label inglese Leaf Records. E' un album sul tema del conflitto: interiore, personale, globale, su temi universali quali il senso di colpa, la paura, la minaccia della violenza. Pur avendo una forte componente cinematica, non c' nulla nelle sue tracce che evochi un happy ending hollywoodiano: musica attraversata da tensione e oscurit. Registrato e mixato dalla Kent nel suo studio di New York, e centrato su loop e strati di violoncello, su elettronica e suoni trovati, trasmette un senso di isolamento che tanto pi forte in un mondo sempre pi interconnesso e iperconnesso quale il nostro.
INFO, SOUND:
MORE PHOTOS:

ultimo aggiornamento: 23/05/2017 12:44:12
torna in homepage